sabato 2 luglio 2011

Analytics: Come cambia il comportamento degli utenti?

Sarà arrivata anche a molti di voi, sto parlando della Newsletter di "Google Analytics" dove viene esposta l'analisi comparativa su alcuni KPI inerenti ai siti web, nell'intervallo di tempo "1 novembre 2010 - 1 febbraio 2011" e "1 novembre 2009 - 1 febbraio 2010" . 


La prima tabella fa riferimento alle seguenti metriche:
- pagine/visita;
- frequenza di rimbalzo;
- tempo medio sul sito.




Come potete vedere, sia le Pagine/visita che il tempo medio sono diminuiti, indice che aspetti come il web design ed il copywriting sono sempre più importanti per trattenere maggiormente gli utenti nel sito e fargli trovare quello che cercano. Anche la frequenza di rimbalzo è diminuita rispetto allo scorso anno.


La seconda tabella fa riferimento alle sorgenti di traffico:




La sorgente CPC è sicuramente "qualitativamente" interessante, infatti, sia la frequenza di rimbalzo che la profondità della visita sono migliori delle altre sorgenti.


Questi dati sono interessanti, ma lo sarebbero sicuramente di più se ci fosse stata una distinzione in base alla tipologia di Sito web: blog, e commerce, forum, etc; 
Ma come si potrebbero sfruttare questi dati? Così aggregati in nessun modo :) Scherzi a parte, se fossero stati aggregati per tipologia di sito e per macro Regione avremmo potuto confrontare i nostri dati con questi. Avete mai avuto dubbi su quanto tempo impostare come "obiettivo?" o quante "pagine/visita"? Questi dati se meno generalisti potrebbero servire a questo, oltre che per capire il Trend del Comportamento degli utenti nei siti web.



Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)! 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...