mercoledì 26 dicembre 2012

Omnia Vincit Amor: Buon 2013

Voglio auguravi Buon Anno a mio Modo, non sarà il massimo del romanticismo, non troverete poesie ne oroscopi, ma sarà un augurio sincero ad amici, lettori, curiosi, invidiosi, polemici, sostenitori, "fan" a tutti Voi. 

Ed "A Modo mio" è con un bel Grafico, creato con Google Trend. Un grafico sui temi che hanno interessato maggiormente gli utenti nel 2012. I Termini li ho scelti io, ma il trend delle ricerche sono opera vostra (e anche mia). Lasciatemi dire che "l'amore vince su tutto", lasciatemi manovrare i dati come è giusto e non come deve essere fatto, lasciatemi dire che l'amore è, nel 2012, sopra l'odio, la guerra, i soldi ed il successo. Lasciatemelo dire.. O Almeno lasciatemelo Augurare :)



Buon 2013 da Alberto Narenti 

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

lunedì 24 dicembre 2012

Adword: Come Distribuire il Budget Annuale?

Chi investe soldi in Adwords, ha l'esigenza di capire come distribuire il proprio budget nell'arco dell' anno, del semestre o del trimestre (non prendo nemmeno in considerazione il mese!). 

Non vi dirò in questo post come fare per capire  "quanto investire", ma solamente come distribuire il budget in maniera soddisfacentemente razionale (in onore di Herbert Simon).  Tutti conoscono il tool gratuito di adwords "keyword tool". Una volta aperto fate la vostra ricerca di keywords, ed una volta scelte quelle di interesse, scaricatele. Mi raccomando se non c'è già, inserite la colonna "tendenza di ricerca locali", naturalmente dovete essere loggati per vedere questa colonna. 

Quindi:

1) Ricercate le Parole chiave;
2) Scaricatele inserendo la colonna "tendenze di ricerca locali";
3) Aprite il foglio excel, inserite la formula =somma(colonna-mese), in fondo alle colonne mese. Otterrete così la somma per mese delle ricerche delle vostre KW;
4) Inserite la stessa formula ma questa volta sommando le somme per mese, Otterrete così il totale di ricerche annuali. Nell'esempio, nelle celle da C2 ad N2, ci sono le somme per mese, mentre nella cella O2 c'è la somma totale delle ricerche annuali. Come potete vedere quando si scaricano le KW dal tool di adwords, i mesi vanno al contrario. Se preferite potete invertirli, ma per quel che ci serve non è fondamentale.
Trend Ricerche Adwords - www.webmarketingidea.com
Trend Ricerche Adwords - www.webmarketingidea.com

5) Ora in una riga più in basso andremo a calcolare la distribuzione per mese delle ricerche. Dovrete semplicemente inserire la formula =(C2/$O$2) e trascinarla in tutte le colonne. Come vedete settembre ed ottobre rappresentano i mesi con il maggior volume di ricerche, mentre dicembre il mese con meno ricerche. 
6) Ora dato un investimento di 20.000€ come distribuirlo durante l'anno?
Aggiungiamo in O4 il budget che vogliamo distribuire e sulla cella c4, aggiungiamo un'altra formula =(C3*$O$4) e trasciniamola in tutte le colonne. Ecco che otterremo un'indicazione su come distribuire il budget in funzione delle ricerche. Più sotto anche il Grafico


Distribuzione Budget Adwords - www.webmarketingidea.com
Distribuzione Budget Adwords - www.webmarketingidea.com


Distribuzione Budget Adwords - www.webmarketingidea.com
Grafico: Distribuzione Budget Adwords - www.webmarketingidea.com


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

mercoledì 14 novembre 2012

CRM Analytics - Recency, Frequency e Monetary

Leggendo un Post di Tsw Strategies, sulle nuove funzionalità (attuali e future) del pannello di Google Analytics, ossia Recency Frequency e Monetary, mi è venuto in mente un idea per questo Post: CRM Analytics

Se si dovesse partire dalla Base del CRM, direi che Recency, frequency e Monetary sono il punto di partenza:

- Recency(R): Data Ultimo Acquisto;
- Frequency(F): Numero di Acquisti;
- Monetary(M): Ammontare Totale degli acquisiti.

Ora che abbiamo "riportato alla realtà" queste funzionalità andiamo a vedere nel dettaglio come usarle per creare cluster (gruppi) di Utenti in base alla Somma di RFM (recency, frequency, monetary). Da pannello Analytics non avremo il nome dell'utente, ma potremo ugualmente suddividere le visite in funzione della R, F e M. Ecco un esempio (offLine) in excel:

Inserite le vostre Visite/Clienti nella colonna "A", e poi create tutte le altre colonne come nell'esempio. "Quart, sta per Quartili, poi capirete perchè. In R inserite la data dell'ultimo acqusito, in F il numero di acquisti ed in M l'ammontare Totale degli acquisti. Poi inserite un filtro nella riga dell'intestazione. Ora Ordinate "R" dalla più recente alla meno recente, e suddividete l'elenco in 5 (quartili), al primo quartile assegnate il valore 5, al secondo il valore 4 e così via. Una volta che avrete assegnato un punteggio anche a F e M, andate ad inserire la Formula (=CONCATENA(C2;E2;G2)) nella cella h. Così andrete a creare un KPI con valore massimo 555 e valore minimo 111. Ordinando questa colonna potrete ordinare i vostri clienti secondo l'RFM. Ecco uno screen shot:
RFM - CRM Analytics
RFM in Excel - www.webmarketingidea.com

Questo nell'esempio è una semplificazione, però è sicuramente utile per capire le potenzialità dell'analisi dei dati, e direi che in Analytics i dati non mancano, basta solo saperli leggere.



Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

domenica 11 novembre 2012

Sondaggio: B2B e Social Media - Infografica


Questa infografica creata da Eloqua mostra i risultati di un sondaggio su un campione di 548 professionisti del marketing B2B e il loro approccio ai social media all'interno delle loro organizzazioni.

Il primo dato è sorprendente: il 36 per cento degli intervistati ammette che la loro organizzazione non utilizza i social media.

E tra quelle organizzazioni che fanno uso dei social media, vi è una certa confusione, sia sul come gestirli sia sul chi deve gestire i media sociali. Il 26 per cento degli intervistati dichiara che se ne occupa l'uffici "PR e comunicazione", l'11 cento dice che se ne occupa chi gestisce il sito web, e il 23 % dichiara che la gestione è suddivisa tra più reparti.

Alla domanda: "Quali Social Network preferite",  l'80% dice  Facebook, il 78% Twitter e LinkedIn il 51%.

Il 43 per cento delle organizzazioni, in realtà, non hanno un piano di social media e probabilmente saranno le stesse che dicono: I social non funzionano.


Infografica Eloqua - B2B Social Media
Infografica Eloqua - B2B Social Media

Fonte: Eloqua


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

domenica 21 ottobre 2012

Nuovi Annunci Email per Adwords (message ads gmail)

Siamo oramai abituati a vedere, dentro la nostra casella di gmail, annunci pubblicitari sia nel top che nella destra della mail. Ma proprio oggi, una volta aperta la mia mail, ho notato un annuncio formattato diversamente:

Annunci adwords in gmail
Nuovi Annunci Adwords Ottobre 2012 - Annunci "mail" 
A tutto schermo sembra quasi un' etichetta di G+ integrata alla casella di posta. Ma non è così, è un annuncio pubblicitario Adwords che appare sopra i classici annunci testuali. Una volta cliccato l'annuncio ecco cosa appare:


Annuncio Email Adwords
In pratica, invece di far atterrare in una pagina esterna, viene inviata una email, che si potrà inoltrare, salvare in posta in arrivo oppure cancellare. Nella destra della pagina appare di nuovo l'annuncio correlato alla mail, e poco sotto un testo dove "google" spiega di cosa si tratta, indicando all'utente le tre opzioni possibili:
1) Inoltrare l'email;
2) Salvarla in posta in arrivo;
3) Cancellarla (l'annuncio non apparirà più).

Questo tipo di annuncio non è disponibile a tutti gli inserzionisti ed è in test da circa un anno negli stati uniti. Voi cosa ne pensate? Lato utente, sono un po' scettico visto che il targeting non sarebbe più quello contestuale, ed inoltre con la quantità di spam che riceviamo ogni giorno avere anche gli "message ads gmail" è davvero necessario?
Se mi metto dalla parte dell'inserzionista, invece, dico solo che non vedo l'ora di provare questo tipo di annuncio. ;). 
Sicuramente è un servizio in più  che va in contro all'esigenza di diversificare i canali di promozione, cercando di raggiungere l'utente in diversi momenti e con differenti modalità. 
Solo una cosa: attenzione allo Spam. 

Aggiornamneto: il nome di questo formato è "Google Sponsored Promotions (Message Ads)"

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

lunedì 15 ottobre 2012

Linkedin Ads - Campagna Test

Ecco i dati della campagna Test effettuata su Linkedin. Ho già scritto diversi articoli sulla piattaforma in questione, ma oggi volevo entrare nelle specifico di una campagna Test effettuata in Lingua Italiana, in Italia.

La campagna è durata 8 giorni da domenica a domenica ed il budget investito è di 50$. 
Di seguito alcuni dati sulll'andamento in termini di Impression, clic e conversioni.

Dati Campagna Linkedin
www.webmarketingidea.com - Dati Campagna Linkedin


Impression Settimanali Linkedin
www.webmarketingidea.com - Impressions Settimanali su un Target di 130.000 Utenti
www.webmarketingidea.com - Clicks Settimanali su un Totale di 96.423 Impression
L'obiettivo della campagna, oltre allo scopo esclusivamente "didattico", era il contatto effettuato tramite la barra fornita da linkedin (vedi slide sotto). Il target di riferimento era composto da 132.919 Utenti profilati per settore:


Negli annunci si offriva Gratuitamente Materiale su Google Adwords. L'annuncio sottostante ha generato l'80% del traffico.
Annuncio Linkedin ads
www.webmarketingidea.com - Annuncio Linkedin
Visto il Target scelto ho scritto un annuncio dove si offriva del materiale inerente a Google Adwords Gratuitamente. In realtà il messaggio poteva essere ambiguo, poichè qualcuno poteva pensare fosse una consulenza gratuita, a posteriori posso dire che il fatto di aver virgolettato il testo, che rappresenta il titolo della presentazione, ha aiutato gli utenti a non incorrere in incomprensioni. 

Per avere maggiori informazioni sulla piattaforma linkedin e su linkedin ads guardate la presentazione sottostante, inerente alla campagna Linkedin:




Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

domenica 14 ottobre 2012

Linkedin Per Promotori Finanziari

Condivido con Voi un' infografica, con alcuni dati interessanti su come e perché,  i promotori finanziari (ma non solo), possono utilizzare Linkedin per incrementare il proprio Business. E' il risultato di alcune ricerche effettuate tra febbraio e marzo 2012. 
I dati sono su utenti americani, quindi non si possono sicuramente utilizzare per avere un'idea di come sia la situazione in Italia. Si devono utilizzare, invece, come proiezione da qui a 6 mesi (o forse prima).

Un dato interessante è che il 91% degli intervistati ha dichiarato di aver utilizzato Linkedin a fine di business, e il 75% dice di utilizzare regolarmente i Social per il proprio lavoro. 



fonte originale: Linkedin.com

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

lunedì 17 settembre 2012

AdWords Communities Global Summit 2012


Adwords Communities Summit 2012
16-17 ottobre - Adwords Communities Summit 2012

Manca poco all' Adwords Communities Summit 2012 (#AWSummit) che si svolgerà il 16 e 17 Ottobre a Mountain View, California.

Quest'anno, a differenza del 2011, è stato aperto anche ai "non collaboratori". Dopo una breve selezione effettuata da alcuni membri del team di google, sono stati scelti i fortunati vincitori, ed io posso dire (con enorme piacere), di essere uno di loro !

I due giorni di conferenza saranno ricchi di workshop, intervallati da alcune attività divertenti e di team building. Da parte di Google, ci saranno alcuni Business Leader ed inoltre ingegneri e sviluppatori di AdWords. Saranno anche presenti speaker esterni, leader nei loro settori. Insomma di materiale ce n'è parecchio, ed i presupposti sono decisamente allettanti. 

Inutile che vi dica che non vedo l'ora di volare a San Francisco, e speriamo di tornare a casa con un bagaglio di conoscenze rinnovate, sicuramente il posto è quello giusto. Vi aggiornerò al mio ritorno. ;)

Ecco un Link al Post Ufficiale : Adwords Communities Global Summit 2012

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

sabato 1 settembre 2012

Opportunità per il B2B: www.linkedin.com

Avevo già scritto un posto per parlare di linkedin e soprattutto per condividere con voi un test su una campagna all'interno della Piattaforma pubblicitaria di Linkedin.

Dal test su linkedin erano emersi oltre alle potenzialità, alcuni punti deboli, tra cui le impostazioni di lingua disponibili. Fino a poco tempo fa le campagne pubblicitarie su Linkedin dovevano essere effettuate in inglese, e questo naturalmente era un grosso limite soprattutto per i paesi dell'Europa meridionale. Ma da pochi giorni come annunciato sul Blog di Linkedin  questo limite non esiste più, e finalmente sono state aggiunte le seguenti lingue:  ceco, olandese, francese, tedesco, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, malese, norvegese, polacco, portoghese, rumeno, russo, spagnolo, svedese e turco.

Linkedin (www.linkedin.com) non deve più essere considerato come un Social Network per PR online, o per Personal Branding, ma deve essere considerato per quello che è, ossia il più grande social network per il mercato B2B ed una fonte eccellente di lead generation. Come potete vedere dal grafico, il crescente interesse per Linkedin, farà aumentare sempre di più il Bacino di Utenti, che attualmente si aggira sui 150 milioni. 
www.linkedin.com -L'interesse per Linkedin
Incremento delle ricerche inerenti a linkedin - Google Insights
Inoltre con l'acquisizione di Slide Share (gli annunci pubblicitari appaiono anche qui), le possibilità si allargano enormemente . L'esigenza crescente da parte delle aziende di ottenere lead qualificati si sposa perfettamente con le svariate possibilità all'interno della piattaforma, tra cui gruppi, Pagina aziendale, integrazione con slide share (c'è la possibilità di impostare una campagna a cpa su slide share).

Come sempre non si deve essere presente su un social network, perchè va di moda, ma perchè può essere utile per il proprio Business, quindi definite prima le vostre strategie e fissate obiettivi e performance. Solo così potrete integrare il vostro piano di marketing in maniera efficace ed efficente. 

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

lunedì 20 agosto 2012

FourSquare: Il Social delle Vacanze

5 Terre - Foursquare 
Sono tornato da poco dalle vacanze, trascorse splendidamente alle 5 Terre, e per chi non lo sapesse, "Patrimonio Mondiale dell'Umanità".
Una terra tutta da scoprire, ricca di tradizione e cultura, e vista la conformazione del territorio decisamente "dura", da scoprire lentamente. Non si può correre sugli scogli, o sulle terrazze coltivate, bisogna godersele in tranquillità. 
Ora passiamo alla parte social delle mie vacanze, nelle quali il mio unico dispositivo connesso ad internet era il mio cellulare, usato pochissimo, se non per utilizzare Foursquare. 

Questo Social Network è sicuramente meno conosciuto di altri, ma in un contesto vacanziero, dove non si vuole passare il tempo su Facebook, G+ o Twitter, ne per cercare informazioni ne per condividerle, Foursquare è sicuramente l'ideale. Io l'ho utilizzato per i Check In, e per lasciare informazioni utili sui posti che ho visitato. Naturalmente ad ogni Check in potevo visionare i commenti e consigli di altri utenti, checcati nello stesso posto prima di me. 
Non conoscendo bene un territorio, i consigli e le liste (una serie di posti inseriti all'interno di una lista, una sorta di mini guida creata attraverso i Check in di un utente) create da altri utenti mi hanno aiutato ad evitare "fregature" e perdite di tempo, ma una cosa che mi sono chiesto, i titolari dei Locali, ristoranti, bar, e tutte le varie attività presenti in un territorio turistico, sono a conoscenza di questi commenti? Come li utilizzano?

I commenti erano decisamente internazionali, infatti c'erano molti turisti stranieri, Asiatici,  Americani, Francesi, Tedeschi, Inglesi e Russi. Le Nazioni meno partecipative erano sicuramente la Francia e la Russia. Mentre Turisti Asiatici ed Americani, lasciavano spesso commenti, molti positivi e altri meno. Una differenza che ho riscontrato nei commenti è nella tipologia. Gli Italiani, consigliano molto sulla tipologia di piatti che hanno assaggiato, oppure lasciano commenti positivi o negativi su un panorama o su una spiaggia appena visitata. Gli stranieri, invece, lasciano spesso commenti inerenti ai servizi, wi fi, trasporti, pulizia, e poi certo gli immancabili commenti sul cibo :). 


Nessuno dei locali però aveva posto in entrata, un cartello "check in ", anche i Ristoranti con molti commenti, non mi davano la sensazione di essere a conoscenza della loro presenza in Foursquare, e questo è un peccato. Per le attività commerciali di prossimità è uno strumento davvero molto utile per fare marketing, ed ascoltare e parlare con i propri clienti.
Per le attività commerciali c'è anche la possibilità di creare un profilo aziendale tramite questo link . Per chi volesse seguirmi su Foursqaure questo è il mio profilo: Alberto Narenti


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

martedì 24 luglio 2012

Novità Adwords: Frequenza di Rimbalzo

Un breve Post per aggiornarvi, su una Novità Adwords, all'interno del pannello.
Dopo una lunga attesa ecco spuntare all'interno del pannello, entrando in filtro, tre metriche molto importanti, che attualmente si potevano vedere entrando nel pannello analytics, ossia:


- Frequenza di rimbalzo;
- Tempo medio Visita (in secondi);
- Pagine/visita.


Ecco lo screen shot:
Novità Adword - Frequenza di Rimbalzo, Tempo Medio sul sito e Pagine-Visita
Nuove Metriche in Adwords - 24 luglio 2012
Probabilmente, visti gli aggiornamenti sui pesi attribuiti alle variabili per calcolare il quality score, a breve arriveranno in tutti gli account queste tre metriche, che attualmente possono essere visionate in analytics. L'account in questione non è collegato in analytics ed infatti non vedrò i dati fino a quando non collegherò gli account. 


Questo è sicuramente un bel passo avanti in termini di gestione, un passaggio in meno di sicuro, e quindi anche un risparmio di tempo.  

Che sia anche un segnale da parte di Google per dirci che da pochi mesi viene data molta più importanza all'esperienza dell'utente? Forse si forse No, ad ogni modo MI PIACE. 
Voi che ne Pensate?


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

martedì 17 luglio 2012

Processo di Ricerca Keywords

Il processo di ricerca di Keywords è sicuramente una delle fasi più importanti, sia per una campagna ppc sia per un'attività seo.
Come tutti gli schemi preconfezionati, ha dei limiti, ma è sicuramente d'aiuto per risparmiare tempo ed effettuare un'analisi il più razionale possibile. 
Processo ricerca keywords - Keyword Research Process
Processo di Ricerca Parole Chiave - www.webmarketingidea.com Fonte: [Ron Jones 2012]
Il primo passo è quello di recuperare il maggior numero di parole chiave (KW), magari partendo da un gruppo ristretto di "seed keywords", ossia quelle parole chiave necessarie all'eventuale tool (adwords keyword tool, keywords discovery, word tracker, wordstream, spyfu, semrush, etc...), per generare un elenco più ampio di KW correlate alle parole "seme". 
Di solito l'unione fa la forza, quindi collaborate e chiedete ai vostri colleghi. In questa fase cercate di essere più aperti possibili poichè deve essere un momento di raccolta, e non perdete tempo a scremare o filtrare, lo farete nella fase successiva. Spesso se non si conosce il mercato, dovrete ricercare possibili idee su community e forum di settore. Fate attenzione differenti luoghi hanno differenti linguaggi e le kw provenienti da Yahoo answer saranno probabilmente diverse da quelle provenienti da un forum specialistico. Tutti e due i "luoghi virtuali" saranno, però,  utili in questa fase di ricerca.

Seconda Fase, ora aprite il vostro bel foglio excel, ed iniziate a ragionare sulle keywords e dati aggregati. Quindi traffico stimato, competizione, cpc medio (adwords, sem rush e spyfu) e percentuale di ricerca per ogni motore (Keyword discovery). Ad esempio utilizzando il keyword tool adwords potreste creare una colonna nella quale moltiplicherete il numero di ricerche per (1-indice di concorrenza), in questo modo andrete a pesare Quantità e Competizione. Poi mettete in ordine di grandezza ed avrete una classifica di kw in ordine di priorità. Questo può essere utile soprattutto a livello seo dove nella scelta delle Kw da inserire nel Title a volte può esserci un pò di indecisione. Non fissatevi troppo, pensate al vostro Business, ma tutto quello che può aiutare a prendere una decisione basata su dei dati secondo me è utile. 

Terza Fase. Ora che avete tolto le kw non utili al vostro business o non convenienti, potete iniziare a raggruppare le parole chiave per categorie, per gruppi di interesse, per fasi del processo d'acquisto, per prodotto, dipende dal mercato dall'obiettivo e da molti altri fattori. Ma ricordate che la Kw Corretta + Una Pagina di destinazione Rilevante = Conversione. Un modo veloce, quindi facilmente incline ad errori o sviste, è di ordinare le kw in ordine alfabetico, questo è un primo passo, che spesso aiuta ad avere uno sguardo d'insieme, sulle possibilità di targeting. Non siate frettolosi, spesso conviene dividere più che raggruppare, quindi nel caso del ppc, conviene avere più gruppi specifici che meno con più kw al loro interno (ma fate attenzione all'aumentare del N°di Gruppi diminuisce il budget disponibile ad ogni gruppo). 

Quarta Fase. Anche se le fasi precedenti hanno reso la nostra lista di KW sicuramente buona, dobbiamo testare e confermare o meno le nostre parole chiave. Non è detto che performino come previsto e sicuramente ci saranno delle sorprese. Il comportamento degli utenti è davvero un mistero, che si cerca di rendere il meno imprevedibile possibile con queste analisi, ma sarà sempre in evoluzione e quindi le nostre liste non saranno mai al passo, ma saranno quasi sempre un passo in dietro. Dico "quasi" perchè a volte l'idea geniale può arrivare, ed è quella che farà diventare le vostre campagne ppc fonte di grandissime soddisfazioni. 



Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

lunedì 16 luglio 2012

Adwords: Ottimizzare è come Scolpire

Si legge e parla spesso di Come Ottimizzare una Campagna Adwords i consigli sono molti, ma è normale vista la complessità della cosa. 


Spesso ci si ritrova a dover ottimizzare campagne non create da noi, delle quali non si conosce la storia e si fatica ad avere un'idea precisa e fondata sui dati del pannello. Ecco che un bel foglio excel e pochi passaggi possono aiutarci ad ottenere un'analisi Macro sullo stato generale della campagna. Mi riferisco al Quality Score, dal quale parto sempre per capire quanto spazio di manovra c'è, ecco alcuni Screen Shot sul risultato dell'analisi:
Quality Score e Cpc Medio
Cpc Medio e Quality Score Adwords - www.webmarketingidea.com
Naturalmente Sono stime ma ci aiutano a capire se l'andamento della campagna analizzata rispetta i valori standard, o almeno l'andamento.
Tasso di Conversione e Quality Score
Tasso di Conv e Quality Score - www.webmarketingidea.com
Le parole chiave di long tale si sa hanno un tasso di conversione mediamente più elevato, in questo caso nella campagna invece, le Keywords formate da tre parole convertono meno di quelle composte da due. Questo è dovuto al fatto che quasi tutte le parole chiave erano a corrispondenza generica, e quindi espandibili a tre quattro, a cinque kw.
Ctr e Quality Score
Ctr e Quality Score - www.webmarketingidea.com
Ecco un altro grafico che rappresenta il ctr medio rapportato al quality score. Anche qui la linea verde rappresenta il ctr ideale, mentre le barre identificano la situazione della campagna presa in esame.


Effettuata questa prima analisi macro possiamo capire dove intervenire e quanto c'è da ottimizzare. Detto questo, riprendo il titolo di questo post "Ottimizzare è come scolpire", e dico questo perchè nell'ottimizzare una campagna adwords vi troverete sempre a dover togliere qualcosa:


- keyword non performanti;
- annunci non performanti;
- posizionamenti fuori target;


In una parola, dovrete togliere "traffico non qualificato" e quindi non utile. Il primo passo è analizzare i termini di ricerca degli utenti, quindi entrate nel tab Parole Chiave, e visualizzate tutti i termini di ricerca. Sono sicuro che ne vedrete delle belle. Iniziate a togliere le parole chiave fuori target (questo accade sempre se sono presenti molte kw a corrispondenza generica), quelle che non convertono e costano molto, o le keywords che fanno moltissime impression e pochi o nessun clic (sempre con un occhio alle conversioni).
Entrate nei vari gruppi di annunci ed effettuate questa analisi, facendo attenzione che kw di altri gruppi non si siano espanse tanto da aver attivato annunci di differenti gruppi di annunci, e se fosse così inseritele a corrispondenza inversa, in modo da rendere i gruppi di annunci a compartimenti stagni (Qui un esempio - Adwords Tecniche e Strategie). 


Quindi togliete traffico e raffinate i vostri target, aggiungendo parole chiave inverse, le vostre campagne avranno un miglioramento a due cifre, sia in termini di conversioni, che di tasso di conversione, aumento del ctr, aumento del Quality score ed abbassamento del cpc medio. Provare per credere. Ed ora iniziate a Scolpire.


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

martedì 3 luglio 2012

Selopensilovedi: Sky tra Social e Stalking

Sky - Basta Chiamarmi!!
Come spesso accade, il bene ed il male, yin e Yang fanno parte della stessa entità, ma voglio lasciare disquisizioni filosofiche subito, ed addentrarmi in una breve analisi su come un'azienda, in questo caso Sky, agisca in maniera diametralmente opposta nel giro di due giorni, cambiando stile, modo, mezzo e facendomi subito rimangiare quello che di buono avevo pensato pochi giorni fa. 


Se avete seguito le tendenze di twitter nel week end della terza settimana di giugno, avrete notato che nel giro di poche ore l'hashtag #selopensilovedi lanciato da sky, ha scalato la classifica delle tendenze arrivando al secondo posto. In pratica se al termine del vostro tweet/stato d'animo, inserivate l'hashtag #selopensilovedi, nel giro di pochi minuti vi sarebbe arrivato un messaggio su twitter da parte di Sky. Nel tweet ti salutavano e ti proponevano un link che ti rimandava ad una landing con l'immagine di un film, scelto in base allo stato d'animo. 
Su questa landing sull' header c'era un banner "sky on demand......scopri l'offerta Sky on demand" (o una cosa simile). Questa è stata sicuramente una buona idea, un metodo creativo di lead generation, ad investimento quasi nullo (il tempo è denaro). Non so i riscontri, però è sicuramente un'idea diversa dal solito, e un buon modo di utilizzare i social in maniera profittevole. 

Detto questo passiamo alla forza oscura di cui parlavo prima: "0245449940"

Questo numero negli ultimi tre giorni mi ha chiamato ben 7 volte e dico S E T T E!!! Chi era al di là della cornetta? immagino che lo avrete capito, Sky, o meglio degli operatori telefonici di Sky, dalla voce squillante e pronti a darmi premi, sconti, decoder, di tutto!!!E alla domanda: chi le ha dato il numero?  mi sento rispondere "nessuno", abbiamo fatto il suo numero a caso. Ecco questo non è ne utile ne tantomeno intelligente. Ma funzionano ancora questi metodi Sparatutto? Ho inoltre controllato in rete e questo numero ha assillato una marea di persone, provate per credere. 

La coerenza nella comunicazione la trovo una buona regola da seguire, non è detto che paghi sempre, qualcuno (Einstein) un tempo disse che "è tutto relativo", ma trovo queste due iniziative alquanto stridenti, anche se lo scopo è lo stesso, ossia acquisire nuovi clienti.

Qui un LINK per evitare di essere contattati con proposte commerciali al telefono: Registro Opposizioni

Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!


domenica 24 giugno 2012

B2B e Social Media - Infografica


Social Media Marketing per il canale B2B?


Dai dati espressi nell'infografica sottostante  possiamo dire che sicuramente in ottica di generazione leads, ed ampliamento portafoglio potenziali clienti i social sono decisamente uno strumento da non sottovalutare. Linkedin (attraverso la creazione di una pagina aziendale, l'utilizzo di Linkedin Ads, partecipazione attiva a gruppi di interesse) in particolare può generare più leads di Facebook!

Detto questo vi posto un'interessante infografica sul Social B2B (fonte blog.linkness.com)


Infografica sul B2B
Infografica sul Social per il B2B - blog.linkness.com
Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

sabato 23 giugno 2012

Linkedin Ads: pubblicità per il B2B

Linkedin Ads - Pubblicità B2B
Linkedin Ads - Campagna Test Effettuata da Alessia Turlon

Quando si parla di promozione on line si parla sempre di pubblicità su google, pubblicità su facebook, di email marketing, di Banner su Portali, ma nessuno ha mai accennato alla possibilità di effettuare pubblicità su Linkedin.

Per chi non lo sapesse Linkedin è un Social Network Professionale, composto da 160 milioni di Utenti, ed in continua crescita. Gli utenti si iscrivono, completano il loro profilo, inserendo titolo di studi, professione, ruolo all'interno dell'azienda, nome dell'azienda, esperienze, corsi ed interagiscono con gli altri membri tramite Gruppi a tema. Un vero e proprio social Network, Professionale.

Come tutti i social Network deve monetizzare ed il metodo più facile è tramite la pubblicità. C'è quindi la possibilità di creare annunci sponsorizzati come in facebook, google e yahoo. Io fino a pochi giorni fà, non avevo mai avuto modo di vedere con i miei occhi una campagna su linkedin, ma grazie ad Alessia Turlon, Communication and Marketing Manager, ho potuto toccare con mano le potenzialità della piattaforma. Alessia ha effettuato una campagna test splittando gli annunci un po' sul profilo linkedin ed un po' sul  profilo di Slide share. Il periodo di test è stato di pochi giorni, ma quello che mi ha incuriosito e che mi porterà ad approfondire questo canale, soprattutto per la promozione B2B, è la possibilità di profilazione. Si può scegliere come target "Job Function", quindi HR, Marketing, Product Management, etc, oltre che per settore industriale, per Nome Azienda, per seniority, e  le classiche, ossia,  età, sesso, e geo. 

Le possibilità di profilazione sono sicuramente un plus, ma perchè non decolla questa piattaforma? I limiti sono diversi:

- CPC molto elevato (cpc minimo è 2,00$);
- Pannello di controllo e statistiche molto scarne;
- Gli annunci testuali possono essere scritti solo in lingua inglese;
- Per creare differenti gruppi di annunci bisogna creare diverse campagne;

Questi sono sicuramente i limiti principali, che sono emersi da questa campagna test, ma sono convinto che Linkedin possa essere un ottimo canale per la promozione B2B, e soprattutto può essere un'alternativa, o almeno uno strumento complementare al classico email marketing B2B. 

Spero di aggiornarvi presto su altre novità dal mondo linkedin, magari dopo qualche aggiornamento alla piattaforma ;). 


Per visionare i risultati della campagna su linkedin andate su:
http://www.slideshare.net/AlessiaTurlon/linkedin-advertising-test-campaign




Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

venerdì 15 giugno 2012

Stellissimo Seo Contest

Stellissimo - del famoso Seo Vincent Van Gogh
Stellissimo? Nuova corrente pittorica? Movimento culturale? Assolutamente NO!! Solamente una "parola chiave" molto importante....


C'è chi vuole posizionarsi in prima pagina con la parola chiave Web Marketing, chi con sms marketing altri invece vogliono essere al top per la parola chiave Erboristeria, io invece voglio posizionarmi in prima pagina con la KW Stellissimo
Non sono impazzito è solamente un contest al quale mi fa piacere partecipare, per amore del web della condivisione e per sentirmi parte di un qualcosa, che cosa di preciso?


Ma dello Stellissimo naturalmente! In pratica è una gara organizzata da Seo Training , nella quale i partecipanti dovranno posizionarsi con la Keywords "Stellissimo", e tutto è lecito, cappelli neri compresi ;). 


Ecco il perchè di Questo Articolo, strampalato, delirante a tratti sbrilluccicante (sempre per rimanere in tema con lo Stellissimo), semplicemente per "Partecipazione" come diceva Gaber
Detto questo inizino le danze, io l'articolo l'ho scritto ora tocca ai miei amici, lettori o utenti di passaggio a condividerlo, citarlo, linkarlo e chi più ne ha più ne metta.
Ps, l'articolo che parteciperà al contest è qui, per regolamento il blog/sito/pagina doveva essere nuovo, quindi condivitete l'articolo che si trova al seguente link: Stellissimo


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

mercoledì 13 giugno 2012

Ecco i più Influenti nel PPC


Quali sono i più grandi esperti di PPC nel mondo? Ce ne sono tanti di esperti, ma non tutti sono influenti. Qui di seguito una classifica stilata da PPC hero (in fondo il link al post originale)

I 25 esperti più influenti nel PPC:

1.) Bryan Eisenberg
E 'co-autore di diversi libri, ed è un membro del consiglio consultivo di diverse organizzazioni tra cui Search Engine Strategies, il Summit Emetrics Marketing Optimization e BoostCTR. Bryan ha una presenza incredibile nel settore SEM, e merita il nostro titolo per lui: Most Influential
Expert PPC.

2.) Danny Sullivan
C'è anche una pagina di Wikipedia su Danny! Egli è l'Editor-in-Chief di Search Engine Land, produce la serie di Search Marketing Expo, ed è un ricercato speaker SEM.

3.) Marty Weintraub
Weintraub è un esperto influente nel PPC anche grazie ai suoi impegni internazionali, alla sua presenza su diversi blog , ed alle pubblicazioni su Internet. Egli è presente sui social network che abbiamo esaminato, e ha ancora trovato il tempo per "Killer Facebook Ads" autore (Wiley / Sybex 2011).

4.) Joanna Lord
Si descrive come un esperto di PPC, appassionato di social media, blogger, e bevitrice di caffè. Non sorprende allora che lei è uno degli esperti più influenti nel PPC! Joanna ha migliaia di fan che la seguono fedelmente su Twitter, su Google +, e su Facebook. Scrive sia sul suo blog personale, nonché sul blog SEOmoz.

5.) Tim Ash
CEO di SiteTuners.com, è ben noto come oratore, scrittore e imprenditore. Egli è il fondatore e “Chair of Conversion Conference” , e ha scritto su ClickZ e Search Engine Watch. 
Profili professionali relativi a Twitter, LinkedIn e Facebook.

6.) Dennis Yu
7.) Jeff Ferguson
8.) Brad Geddes
9.) Kevin Lee
10.) John Rampton
11.) Lisa Raehsler
12.) Kent Lewis
13.) David Szetela
14.) Stefan Weitz
15.) William Leake
16.) Laura Thieme
17.) David Rodnitzky
18.) Frederick Vallaeys
19.) Andy Atkins-Kruger
20.) Noran El-Shinnawy
21.) Larry Kim
22.) Rick Galan
23.) Mona Elesseily
24.) Matt Van Wagner
25.) Justin Seibert


Se hai trovato utile questo Post Condividilo :)!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...